.
Annunci online

  acquaepane per dirsi, per dire. ( Tutti i diritti riservati.) -irene pizzimenti-
 
Diario
 


 

  

 

 

http://paginedeltempo.myblog.it/

- - - ]]> http://paginedeltempo.myblog.it/ - - - - ]]>


30 dicembre 2004

ATTIMO LA VITA



Lacrime in fila
scivolano lente
coprono un amore
Si trascina grigio il tempo
orologio senza più lancette il giorno

E queste mura
ricordo e
favola d’ogni tuo attimo
suonano rimpianti
nascondono dolore

E troppo duro
taglia forte il cuore
e greve il silenzio
chiude ogni sospiro al giorno
E’ freddo

Aspettare oggi
tramontato il sole
è solo peso
Rapina la vita
-l’attimo-.






============================












CONFUSO IL CORPO



Confuso il sentirlo corpo
Vivo il viverlo

Segno che segna strada
Sussurro che sorregge

E chiudo gli occhi

E lo vivo
E lo sento
E lo cerco

E minima
sparisco
aria
nelle sue parole

Un attimo
quel suo corpo
che mi parla

Senso che annaspa
Senso che si gode
Senso che si dà

Intensità di scelte
Volontà
d’esistere



===============================















E  NON  CI  SEI




E non ci sei

sogno fuggente d’attimo
giro tra le nuvole

i miei occhi chiedono
persi i miei passi
sono eco pesante i giorni

E non ci sei
Tenerezza mia poco capita

Ed è perderti quel tuo volare
foglio senza parole
nel vuoto Nulla

ed io che cerco nel silenzio
che grido forte al tuo risveglio
ombra calda che tagli forte il cuore

E non ci sei


==============================







ED E’ CONTINUARE


In nero
su questo letto
mi reggo i fianchi

Mi tiene calda
la gonna di lana scura
Il reggiseno di pizzo fine nero
mi raccoglie
mi riporta
a momenti lontani
gocce di tempo già vissute
carezze ormai scordate
sussurri che il vento
ha cancellato senza un perché vero

E lenta e ferma e silenziosa sempre
infilo piano
questo maglione di lana scuro
morbida protezione
ad una vita che malinconica
dovrà comunque
continuare ad andare avanti







==============================









ED E’ SILENZIO IL GRIDO


Ed è così la vita
luce intensa
ed ombra scura
Spaccati che s’inondano a vicenda
che dilagano oggi su questo viso muto
Luminosità grande che fu
di un vivere che vorresti ancora accanto
Tristezza muta di un oggi
consapevole di un cercarti invano

Dinanzi a un tavolo
profumo ancora di noi due

Ed 
al buio
in quest’ombra cupa
che m’attanaglia il cuore
io vivo

Ed è silenzio il grido nella notte scura


===============================










EMOZIONE

Il vento freddo
scompiglia i miei capelli

lontana la primavera
rosso cupo i colori sfumano

Solitudine d’Essere
mi fermo ad ascoltare indietro
istanti lontani

Senza sorriso il mio viso
immagine solitaria
di un passaggio
di un “due” diventato –uno-
Di un –uno-
che dovrà imparare
a rivivere lentamente il giorno

Emozione rara dell’Essere
che sa di poter cantare ancora





================================








ERANO



Erano tenerezze i sorrisi
Voli d’ali gli incontri

Calde righe
I corpi intrecciati

E poi
il silenzio
il vuoto
il nulla

E scaglie d’acciaio
addosso

i giorni





==============================









FOLLIA


Un attimo
e finisce un mondo

Massi pesanti i giorni
alzano muri ai ricordi
Erra senza più memoria
la memoria

dolorosa tace

Tristi compagne nel silenzio
le note
malinconia di un notturno

Ed è follia che passeggia nuda
e lacrime
lacrime
amare





=============================










OMBRA

Risvegliarsi ombra nel buio
toccarsi e non sentirsi
e il tuo profumo
ancora addosso
Tenerezza
che scivola nel senso

A porta chiusa
schizzo il  volto tuo

Freddo gelido l’autunno
i tratti volano nel vento

Triste musica
malinconia di suoni

Spartito senza più note
restano
tagli e tristezze

accordi
di un vivere
che non si rassegna








==============================









PAGINE DEL NULLA


Solo un grumo
dolore rappreso
ritorto filo
di un tessuto a nodi

Vivi una vita offesa
addosso tristezze e dubbi

Ed istante dopo istante
aumentano le pagine del Nulla


==============================







PAGINE DI NON SENSO




Freddo grigio

Io foglia secca
senza più ramo

Freddo l’animo


Fissano gli occhi senza vedere
fuggite nel buio pure le ombre
Pagine di non senso

E la vita che distratta sempre
scrive senza accorgersene

Nascosta
piange l’anima i suoi ricordi





==============================






PASSI NEL TEMPO


Bianca la neve ammanta il mondo
chiazza larga ricopre i tetti
Il mondo in grigio
triste e solitario
s’abbandona al freddo

All’orizzonte vanno
due figure in nero
L’una sorregge l’altra

immensa controluce al freddo bianco

Unico percorso il loro
una vita che ha resistito al ghiaccio
E passi
E paure
E silenzi

Miracolo
quel camminare in due

Passi nel tempo
capaci ancora
d’abbracciare il mondo




============================








PERSI I SOGNI



Incantavano le fughe

Marrone l’albero
coi rami nudi
che parlavano di vite
già vissute
compagnia il vento
aiutava le basse nuvole
a sciogliere nell’aria pioggia

E’ solo
il tuo ricordo
Oggi

Dilania dentro il vuoto
e foglie ad attutire attorno
silenzio

E nel silenzio
persi i sogni






============================







SCORRONO LE ORE


E nel giorno
non scolpisco più
marchio
fiamma viva
animo e corpo

Mi brucia la vita dentro
mi grida silenzi
dolori
pensieri

E passi muti attorno
Fogli bianchi da riempire
Corredo senza soldi per pagare

E scorrono le ore
E domande aspettano l’aurora







============================







UN ATTIMO



Un attimo
e mille coriandoli di luce
rossi
gialli
azzurri
arancio
colorano le ciglia
alla notte buia

E’ tenerezza

Un attimo
ti giri
Il corpetto rosa trema sulla tua pelle
I capelli
ti tagliano in diagonale il viso
sfiorano il collo
Stupore ed incredulità bloccano il tuo sguardo

Ed è il dopo
Il chiedersi un perché

Un attimo
unica risposta che si avvicina il silenzio

A luce spenta
la notte riaccende in nero

Cartelli di temporanei fuori uso
inutile attaccarli
Troppo fondo
troppo pesante il buio


Spente pure le stelle
inizia
lungo
senza confine
ancora
un attimo


=============================









ADDIO



Duro lo sguardo
Ferme le mani
Muti gli occhi

Emozioni alle spalle
Brontola il vento
senza più sogni da carezzare

addio























permalink | inviato da il 30/12/2004 alle 23:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     novembre        gennaio
 

 rubriche

Diario
Diario
pitture diverse
poesie famose
poesie di chi è andato via

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

haisham
chemisette
ventodiscirocco
http://irenepizzimenti-quandotiascoltidentro.blogspot.com/
l'isoladi irene

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom