Blog: http://acquaepane.ilcannocchiale.it

Gandhi

 

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, l'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'isopportabile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno.


Mohandas Karamchand Gandhi




Pubblicato il 12/10/2009 alle 11.17 nella rubrica poesie famose.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web