Blog: http://acquaepane.ilcannocchiale.it

Amici noi



Sentire passare tra i tuoi occhi parole chiuse
saperle leggere da tempo tra le labbra
intuirne silenziosa il senso
venirti accanto nell’ormeggiare tu questa tua ora

Stanchezza e sollievo d’un camminare
quell’attraversare l’anima
con la sacca in spalla, lisa e cara, dei ricordi
essenza tu della tua stessa storia

Capire dal lento andare delle dita sulle gambe
quel ripensarti muto che ha fatto nodi al tuo stesso vivere
Carezze lontane che il tempo ha trasformato in sogno
calore addosso da risentire quando malinconia
arriva ad appannare gli occhi nell’osservare il mare

Attimi che il cuore ha chiuso in una boccia
trasparenze e luci note solo agli occhi tuoi
rifugio capace di abbracciare solitudini
che nel coprire d’ora diventano a volte amiche

E quest’incontrarci noi sulla banchina
ha il sapore unico di quel sentire senza parole
silenzio che condivide pagine al passato
presenti oggi col desiderio d’avere accanto
una voce amica ad ascoltare

Serena compagnia
t’accarezzo con lo sguardo gli occhi
Complice tenerezza un piccolo sorriso
per quel saperci vivere ancora insieme… oltre

Amici noi.



Pubblicato il 30/3/2016 alle 4.48 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web