Blog: http://acquaepane.ilcannocchiale.it

SENSUALITA'

Poggiata sul tuo petto
sento le mie guance
viversi immense.
Il tuo essere uomo
mi assale mi blocca
mi toglie il respiro
chiudo gli occhi
ed intensa di te
scompaio a me stessa.

I capelli sotto al tuo braccio
sentono forte il tuo calore
il mio viso espressione
del mio sentire donna
si schiude a tenerezza profonda
il tuo corpo mi prende.

Sensazioni infinite
attraversano lente
ogni angolo dell’essere mio
larga all’amore ti assorbo
schiuse le labbra, mi annullo.
Tu che caldo mi stringi
libero essere, forte uomo mio
mi ritrovi in te, perduta e viva
mi vivi
Donna io, essenza ormai tua
ti vivo.

Pubblicato il 7/12/2004 alle 17.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web