Blog: http://acquaepane.ilcannocchiale.it

LACRIME PULVISCOLO DORATE




E le vedo andare
pulviscolo dorato

Lacrime che scrivono
lieve il tuo nome al vento
ed io che lo leggo e lo rileggo
stanca sfinita dei miei giorni amari
seduta sempre sul gradino a mare a ricordare
stella lontana tu

::::::::::::
e getto
al mare
:::::::::::

granello dopo granello
tutti i miei sogni
liberi - loro- da questa mia crudele prigionia

E batte forte-------------------------il cuore
E spera-------------------------------una serratura nuova







Pubblicato il 28/12/2004 alle 10.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web